Nel bicchiere

Nasce dalla rigorosa vinificazione in bianco, con pressatura diretta a grano tondo, di uve Aglianico e Magliocco, vendemmiate in epoche diverse a differenti gradi di maturazione. Sebbene i rosati del sud sono tradizionalmente prodotti con la tecnica della sosta breve dei mosti sulle bucce, abbiamo scelto la pressatura a grano tondo (vale a dire del grappolo intero non precedentemente pigiato e diraspato) per evitare ossidazioni ed eccessi di carica tannica. La fermentazione, a temperatura controllata, è condotta in acciaio e per una piccola parte in piccoli fusti di rovere di secondo passaggio. Affinato per almeno sei mesi su fecce totali, con agitazioni settimanali e rigoroso controllo dell’ossidazione, il vino è leggermente colorato con una forte connotazione aromatica.

Wine corks

CHIAROSCURO 2014 DOP TERRE DI COSENZA ROSATO

  • Uvaggio: Aglianico 80%, Magliocco 20%
  • Zona di produzione: Albo San Martino (Cosenza)
  • Alcol: 13,50% vol
  • Acidità totale:  7,0 g/l
  • Ph:  3,1
  • Vinificazione: in acciaio a temperatura controllata (80%) e in piccoli fusti di rovere (20%)
  • Lieviti: selezionati
  • Affinamento: circa 6 mesi in acciaio e legno (piccoli fusti in rovere di 2° passaggio) sulle fecce di fermentazione
  • Resa per ettaro: 60 quintali
  • Epoca di vendemmia: entro la prima decade di ottobre
  • Altitudine: 500 mt slm
  • Esposizione: est
  • Terreno: sabbioso sub acido
  • Bottiglie prodotte: 3.000

Scarica il PDF

Leggi le recensioni e i commenti

Stefania Monaco

il vino alla Francisi, Scatti di Gusto

Luca Maroni

Timpamara, I migliori vini italiani

Roberto Giuliani

Timpamara, Lavinium rivista online

Giulia Cannada Bartoli

Timpamara, Luciano Pignataro Wine Blog