Nel bicchiere

Il Timpamara è prodotto da uve che in zona sono chiamate “uva francese”  per distinguerle  dal Magliocco. In realtà si tratta, come è ormai dimostrato, di cloni di Syrah di probabile origine siciliana, molto bene acclimate  e ormai tipizzate. La vigna è situata nella frazione di Borgo Partenope a 450mt sul livello del mare e si avvantaggia di una disposizione a semicerchio e di una magnifica esposizione a sud ovest. Il terreno è sub acido, a  tessitura sabbiosa, piuttosto povero di sostanza organica. Ciò determina scarsa vigoria e basse rese (anche meno di un chilogrammo per pianta)  a tutto vantaggio della concentrazione e della qualità. La principale caratteristica dell’uva è la tenuta acida che persiste anche in presenza di vendemmie ritardate donando al vino vivacità e freschezza associate a una grande struttura. La vinificazione è in acciaio a temperatura controllata con macerazione sulle bucce fino all’esaurimento degli zuccheri (circa 10 giorni). L’affinamento avviene in piccoli fusti rovere di primo, secondo e terzo passaggio per circa un anno è completato da un passaggio in acciaio e da una sosta in bottiglia di almeno sei mesi prima della vendita.

TIMPAMARA 2013  IGP CALABRIA ROSSO

  • Uvaggio: Sirah 100% (in zona detto “uva francese”)
  • Zona di produzione: Borgo Partenope (Cosenza)
  • Alcol: 15,0% vol. secondo annata
  • Estratto secco: 38 g/l
  • Acidità totale: da 5,5 g/l
  • Ph: 3,6
  • Vinificazione: in acciaio a temperatura controllata
  • Lieviti: selezionati
  • Affinamento: 14 mesi in acciaio e legno (piccoli fusti in rovere di 1° e 2° passaggio)
  • Resa per ettaro: 50 quintali
  • Epoca di vendemmia: prima decade di ottobre
  • Altitudine: 450 mt slm
  • Esposizione: sud ovest
  • Terreno: sabbioso sub acido
  • Coltivazione: non coltura (inerbimento perenne con specie autoctone)
  • Bottiglie prodotte: 3.000

Scarica il PDF

Leggi le recensioni e i commenti

Luca Maroni

enologo-scrittore, I migliori vini italiani

Roberto Giuliani

giornalista - blogger- scrittore, Lavinium rivista online

Giulia Cannada Bartoli

Timpamara, Luciano Pignataro Wine Blog

Stefania Monaco

blogger, Scatti di Gusto

Alberto Grasso

blogger, You_Wine

Vino e non solo